MI PRESENTO

BIO

Nato il 25 Marzo del 1984 a Genova, già dai primi anni ho manifestato una grande passione per il disegno.
Passione che per mia fortuna è stata incoraggiata anche dalla famiglia nella cui tradizione si trovano molti pittori e incisori anche illustri. 
Negli anni sono sempre stato "quello bravo a disegnare" ma la svolta è avvenuta verso la fine del Liceo Scientifico, quando su incoraggiamento dell'insegnante di arte decisi di iscrivermi al corso di ILLUSTRAZIONE e ANIMAZIONE Multimediale allo IED a Milano.

L'ILLUSTRAZIONE

Allo IED finalmente capii cosa voleva dire disegnare... io lo dico sempre il talento non basta se non si studia.

Furono anni intensi e molto faticosi anche per il fatto che facevo il pendolare ogni giorno, ma era bellissimo poter essere in mezzo a ragazzi con le mie stesse passioni e in un ambiente così ricco di stimoli ed esperienze.

Lì ebbi modo di imparare e affinare tutte le tecniche che possono servire nelle arti visive. Tecniche che ancora oggi mi vengono utili per creare i tatuaggi che poi metto sulla vostra pelle.



LA GRAFICA

Dopo il diploma in Illustrazione, tornai a Genova stabilmente e per completezza decisi di intraprendere gli studi in Grafica presso l'Istituto Fassicomo.

Un aneddoto divertente è che tra gli illustratori e i grafici esisteva (e forse esiste) una sorta di classismo nel quale gli uni tendono a "disprezzare bonariamente" gli altri.

Durante l'assegnazione degli stage formativi mi venne suggerito di omettere il fatto che fossi un disegnatore per paura di venir visto male (giuro).

Invece caso volle che il mio Tutor, e con il tempo maestro e amico Enrico Merli, fosse egli stesso un talentuoso pittore.

Lì ebbi modo di capire che la grafica è un mestiere serio e richiede molto gusto e creatività e non è semplicemente mettere testi e immagini insieme a caso.

In quel periodo realizzai molto packaging e anche parecchie illustrazioni per note marche di prodotti alimentari multinazionali e per alcuni interessanti progetti editoriali.


L'Aerografia

Il progetto "Nitro Breather Custom Painting" è stato quello che mi ha infine portato a tatuare.

Questo periodo durato un paio di anni mi ha permesso davvero di imparare molto sul mondo del'arte ad uso del pubblico.

Ero solo e dovetti imparare ad autodisciplinarmi, ma chiuso nel mio studio tutto il giorno dal mattino alla sera imparai tantissimo.

Di quei giorni mi restano i miei pezzi migliori e le lezioni di vita più importanti sulla gente.

Ora nonostante molti mi chiedano di continuare ho deciso di dedicarmi solo al tatuaggio.

Non è detto che prima o poi torni ai miei amati aerografi ma fidatevi se vi dico che sarà solo per qualcosa di estremamente speciale.