Come si cura un piercing?

A differenza del tatuaggio ogni piercing ha dei tempi di guarigione differenti da un altro e può andare incontro a delle fasi nella guarigione estremamente differenti tra loro!

Chapter One: Come guarisce un piercing?

Un piercing guarisce come una qualunque ferita quindi nulla di preoccupante, sei già guarito centinaia di volte da una piccola ferita.

Se in salute il tuo corpo ha la situazione sotto controllo e sa cosa fare.

L'unica importante differenza è che nel caso di un piercing il gioiello impedisce una guarigione veloce in quanto tiene separati i lembi della ferita!!!

Il corpo in questo caso ha due reazioni naturali:

1: Buttare furoi l'intruso!

Lui non sà che voi quel pezzo di titanio lo volevate tantissimo e avete anche dovuto pagare per averlo (il vostro corpo non sarebbe contento di saperlo esattamente come quella vostra zia un po' all'antica) quindi tratterà il vostro bellissimo piercing esattamente come una spina, una scheggia o per i più temerari una pallottola... lo spingerà fuori lentamente.

2: Se non puoi vincere unisciti a loro!

Ok, siamo riusciti a fare un piercing con i fiocchi... il materiale è ottimo e non dà fastidio più di tanto, ma la ferita va richiusa. Dato che il titanio non può essere smaltito dall'organismo al corpo non resa che irarci intorno.

Bingo è esattamente ciò che noi vogliamo.

Il piercing guarito ha intorno al gioiello una cicatrice interna a forma di tunnel chiamata fistola che si può sentire toccando la pelle senza il gioiello e dà l'impressione che il piercing sia ancora inserito. soprattutto in caso di Surface, piercing all'ombelico e bridge.

chapter Two: ok e quindi?

quindi ora ti darò le indicazioni per aiutare il tuo corpo a fare quel che deve!

Prima regola:

Tienilo Pulito!

Io consiglio sempre soluzione salina sterile, perchè essendo il piercing eseguito in totale pulizia e igene non serve disinfettare in maniera aggressiva qualcosa che è già pulito.

SI:

soluzione salina sterile

BIALCOOL

ASSOLUTAMENTE NO:

-CREME DI QUALUNQUE GENERE

-ACQUA OSSIGENATA!!!

-GLI ANTIBIOTICI (CREME) NON SERVONO SE NON SI PRESENTA LA NECESSITà

Seconda regola:

NON MUOVERLO!

Lo sò che da piccola ti hanno detto di girare l'orecchino. Bhè non farlo!

Più muovi il gioiello da piercing più ci mette a guarire e più facilmente potrebbero comparire le tanto note "palline" o potrebbe infettarsi.

Terza regola:

NON TOGLIERLO

Non togliere il gioiello a meno che non sia un emergenza vera e propria e solo dopo aver consultato il piercer nel periodo di guarigione!

Oltre a tutti i problemi che si presentano girandolo aggiungeresti la possibilità di far richiudere il buco (basta molto poco fidati) e di portare dentro sporcizia.

Anche in caso di infezione (raro) il piercing fa da tappo e un buon piercer ti avrà messo un gioiello della giusta misura per compensare un eventuale gonfiore e quindi non dovresti correre rischi. Nel dubbio chiama il piercer!

quarta REGOLA:

ASCOLTA IL PIERCER

Nessuno al di fuori del piercer dovrebbe suggerirti una cura.

Farmacisti, dottori, infermieri, dentisti, stregoni non hanno la conoscenza specifica di come si cura un piercing.

Un piercer professionale è il primo a volere la tua salute e a conoscere le situazioni e i rischi legati a queste procedure. Se c'è bisogno del medico sarà il primo a dirtelo.